In un giardino il prato e’ lo scrigno sul quale brillano le aiuole dei fiori e i cespugli degli arbusti. Per essere veramente tale, e’ necessario che il prato sia un tappeto verdissimo assolutamente privo di qualsiasi erbaccia e non soltanto di un prato falciato, più o meno arido, pieno di acetoselle, di vilucchi, ed altre piantine selvatiche. Un prato sarà più bello se il terreno destinato a riceverlo sarà stato ben lavorato, se i semi saranno adatti alla natura del suolo e all’esposizione al sole o all’ombra della parte considerata, e se riceverà cure assidue: abbondanti irrigazioni e falciature frequenti.E quindi Quando devo tagliare il prato ? vediamolo insieme

In quale periodo

Parto subito con il dire che il prato si può tagliare tutto l’anno ! Adesso tutti mi scriveranno che non è vero e che in inverno il prato non cresce oppure in estate non và tagliato perchè si brucia ! NIENTE DI PIU’ FALSO e vediamo perchè :

Naturalmente è da precisare che tagliare il prato con una lastra di brina sopra non e assolutamente da consigliare anzi da evitare assolutamente in quanto i danni potrebbero essere irreversibili , stessa cosa in caso in cui si decida di rasare il prato ad agosto a mezzogiorno in quanto anche in questo caso i danni che si arrecherebbero al tappeto erboso sarebbero gravi. In molte zone in Italia la rasatura del prato avviene 12 mesi l’anno come ad esempio negli stadi,campi da golf, In ville storiche e paesaggistiche ecc inoltre è da considerare che in molte zone d’Italia il clima è sempre mite e pertanto anche se d’inverno il prato tende ad andare in riposo vegetativo cresce lo stesso e quindi bisogna sempre tenerlo sotto controllo , ma vediamo come fare

Taglio prato in inverno

Il prato in inverno tende a crescere poco e pertanto i tagli da effettuare sono meno frequenti ma comunque necessari ,per un corretto taglio del prato in inverno accertarsi che l’erba non sia bagnata oppure gelata , scegli sempre una giornata perlomento soleggiata e alzare il taglio del 20/30% di quello comunemente utilizzato in primavera estate , eviterete così che la pianta subisca forti stress termici .

IL TAGLIO IN PRIMAVERA

Nel periodo che và da aprile ad agosto(Poi dipende da alcune zone) è il periodo in cui il prato diventa lussureggiante , assume un colore splendido ma haimè è anche il periodo in cui i tagli saranno più frequenti .Un Mio caro vecchio collega giardiniere mi diceva sempre Il prato più lo tagli e meglio è ! quindi per un prato a dir poco perfetto e sempre in ordine potrei dirti che un taglio a settimana sarebbe di obbligo.C’e da considerare comunque sempre tante variabili ovvero la presenza di un impianto di irrigazione il tipo di esposizione la presenza di alberi ecc.

Un Mio caro vecchio collega giardiniere mi diceva sempre Il prato più lo tagli e meglio è

A Quanto devo tagliare ?

raccomando di non togliere mai più di 1/3 della lunghezza dell’erba durante un singolo taglio. Quando viene rimossa troppa erba in una sola volta, è molto più probabile che l’erba diventi marrone. Questo accade perché la parte inferiore dell’erba è ombreggiata e di colore quasi bianco quando l’erba è lunga. Se tagliata troppo corta, la parte tenera del filo d’erba viene esposta al sole e si brucia facilmente.La giusta regola andrebbe sempre tagliata se supera i 9 o 10 cm di altezza.

Mattina pomeriggio o sera?

Anche questa domanda ha delle variabili, in quanto tutto dipende dalla stagione in cui ci troviamo e pertanto valgono le regole che non bisogna mai tagliare il prato se è bagnato ghiacciato oppure nelle ore in cui il sole è molto forte .

Conclusioni

Ci sarebbero ancora tantissime nozioni sul taglio del prato ma in questo articolo abbiamo visto le principali e importanti passaggi iper un corretto taglio del prato , un ultimo personale ma non meno importante consiglio ovvero la scelta del rasaerba che viene utilizzato , infatti la scelta del mezzo con cui viene effettuato il taglio è forse uno dei principali successi in quanto un vecchio tagliaerba con le lame arrugginite creeranno solo un danno al prato , stessa cosa se su un prato con erba alta viene utilizzato un rasaerba a corrente che farà fatica a svolgere il lavoro.